Blog: http://altrist.ilcannocchiale.it

il capro (millesima edizione, dio è scomodo)



e fu così che le ballerine
brindando all'autunno
dall'osservatorio
gridarono in coro
"abbiamo trovato,
Marx sia lodato"
il capro espiatorio

Giovanni Battista
pittore e ciclista
benedì le piante
con il sospensorio
baciando felice
"sia lodato Nietzsche"
brucante sul prato
il suo capro espiatorio

il bronzo del Duce
splendente ma truce
sfoggiando payettes
sul fascio littorio
disse "io dissi
ridissi poi scrissi
quel che necessi
è il capro espiatorio"

persino un Santino
campione a ramino
ungendo di vino
le rape e il cicorio
spuntò la sua aureola
la sua lingua creola
"cherubini sia lode
al capro espiatorio"

passò la notte, passò la rugiada
carcasse di capri macchiaron la strada
ed innalzarono d'oro e d'avorio
splendente una statua al capro espiatorio

passò la sera si spensero i lumi
carcasse di capri innondavano i fiumi
e tutta riunita
quella teppaglia
coprì il corpo del capro
con una medaglia






Pubblicato il 1/6/2006 alle 16.1 nella rubrica Giramenti.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web