Blog: http://altrist.ilcannocchiale.it

ninna nanna infame



Buona notte belle botte avete dato

Mascherando il dissenso col moscato
Buona notte anche sta notte sua eccellenza
Han brindato sul suo nome alla violenza
Buona notte babbo di un bambino ignaro
Quanti soldi con la polvere da sparo
Partiranno anche i tuoi pargoli chissà
Sottobraccio le pistole di papà 


Buona notte anche a quell’altro continente
Urla e muore ma da qui non vi si sente
Buona notte ai bambini alle bambine
Che si gioca a nascondino con le mine
Buona notte allo stato e alla sua chiesa
Nel tuo sonno non sarà vilipesa
Dormi caldo dentro al tuo sogno strano
Dove muoion figli di seconda mano


Buonanotte a tutti i saggi ed i sapienti
Che comprendon le ragioni dei vincenti
Buonanotte a scrittori e giornalisti
Che non voglion raccontare storie tristi
Buonanotte e viva la democrazia
Il governo più pulito che ci sia
Dove chi decide è la maggioranza
Dei cervelli che stan chiusi in una stanza


Buonanotte buonanotte presidente
Io la canto ma lo so che lei non sente
Il mio dubbio è se faccio più casino
Col tritolo o con la chiave di violino
Per stanotte dorma alla mia salute
Non si stressi coi pensieri la sua cute
Si addormenti ben legato alle catene
Del potere che non può che farle bene

Pubblicato il 21/4/2007 alle 1.5 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web