Blog: http://altrist.ilcannocchiale.it

drammi di un diariante

il problema sostanziale di un diario sono gli umori
umori contrastanti mi hanno portato ad abbandonare questo mio spazio
il problema credo sia stato il regolamento rigido che il proprietario dei pensieri (io) ha imposto all'evacuatore di pensieri (sempre io).
è stato un po' come farsi un tatuaggio ideale, costringersi ad essere incanalato in un mondo astratto e distante per non scendere nel mondo banale dell'attuale.
ma io i tatuaggi li ritengo una stronzata
non potrei mai marchiami la pelle con qualcosa che inevitabilmente potrebbe cambiare nella mia vita e non significare più nulla
se avessi un figlio forse potrei tatuare il suo nome
ma non credo
invidio quelli di voi che hanno un tatuaggio e ci credono
io non potrei
e allo stesso modo non posso andare avanti a cantare solo su una nota
quindi mi scuso con i pochi (ma buoni?) che mi leggono sempre ma d'ora in poi queste pagine di tanto in tanto assumeranno altri colori
perchè siamo fatti di tinte diverse
ed è una menzogna che io appaia solo così parzialmente.
non credo che comunque sarà un trauma per nessuno
resta sempre un diario, un diario che la persona che legge maggiormente
sono io
 

Pubblicato il 12/10/2007 alle 10.32 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web